Dialogo sulla costituzione

Dialogo sulla Costituzione

Venerdì 5 ottobre, Sala di rappresentanza del Comune, via Belenzani, Trento, ore 17.30:

 

COLTIVARE I DOVERI, PROMUOVERE I DIRITTI
DIALOGO SULLA COSTITUZIONE
con il professor VALERIO ONIDA
Presidente emerito della Corte Costituzionale

Introducono: Armando Zappolini, presidente Cnca, e Michelangelo Marchesi, Cnca Trentino Alto Adige. Saluto del sindaco di Trento Alessandro Andreatta.

 

In periodi di disorientamento è indispensabile tornare a riflettere sui fondamenti costituzionali che tengono insieme la nostra comunità nazionale e le danno un orientamento sicuro in termini di valori, di contenuti, di metodi, soprattutto in tema di diritti e di doveri. Proprio perché la Costituzione della Repubblica è nata come risposta alla catastrofe dell’umanità provocata dalla seconda guerra mondiale e dai totalitarismi.
“È cambiato il mondo, è cambiata l’Italia. Nuove idee, nuovi criteri di aggregazione, nuovi stili politici, nuove modalità di formazione e di ricerca del consenso politico, si sono imposti. Ma le idee di fondo che costituiscono il patrimonio costituzionale non sono passate” (V. Onida, La Costituzione, Il Mulino, 2007).